Antifragile

Qual è il contrario di fragile?

Non è resistente, né solido o resiliente. É “antifragile” e descrive colui che – non solo è in grado di resistere ai fallimenti – ma riesce anche a ricavarne beneficio, a migliorarsi grazie ad essi.

Il punto non è “tenere botta” ma far tesoro delle cadute per diventare più forti di prima. Lo spiega bene il saggista americano Taleb, autore appunto del neologismo #antifragile.

Posso dire allora che mi sento #fortunato per diversi errori della mia vita perché – grazie ad essi – ho raddrizzato spesso una direzione che era sbagliata. Siamo tutti esseri imperfetti: dopo una caduta non ci resta che alzare le spalle, dirci “vabbè” e ripartire più forti di prima.

#decennale #maal #italianaassicurazioni #avellino #failrepeat #imparare

Puntata precedente: 100 km (2018)
Prima puntata: Carmine, hai fallito!
2021-06-30T11:16:01+02:00 Giugno 30th, 2021|Categories: AllenaMenti|Tags: |